Paolo Presta

paolo-prestaApproccia alla musica all’età di 11 anni studiando inizialmente chitarra classica poi fisarmonica. Consegue il 2° premio con il punteggio di 94/100 al 3° Concorso Nazionale “Danilo Cipolla” Premio Nettuno d’Oro Città di Cetraro(CS) e il 2° premio con il punteggio di 93/100 al 3° Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale Città di Massafra(TA). Partecipa: ai laboratori del “Paola in jazz 2011” con i maestri Salvatore Cauteruccio(fisarmonica), Davide Santorsola(storia del jazz) e Marco Sannini(musica d’insieme); al seminario “Tecniche di registrazione per strumenti acustici e semiacustici” con Alessandro Guido e Marco Passerelli; ai laboratori del festival “Improvviseazioni 2012” con i maestri Nicola Pisani(Sound Painting/Or Che Strana), Maria Luisa Bigai (Gesto/Parola/Suono), Daniela Troiani (Musica Contemporanea/Interpretazione), Leon Pantarei (Ritmo/Percussioni); alla lezione/concerto “Montare un repertorio”con i maestri Paolino Dalla Porta, Fabrizio Sferra, Aldo Bassi e Andrea Beneventano; al seminario “Legislazione scolastica” con il maestro Yiannis Miralis, alla masterclass/workshop di alta formazione in “Fisarmonica Diatonica” con il maestro Riccardo Tesi. Attualmente è componente stabile e fondatore del gruppo musicale “I Musicanti del Vento” con il quale partecipa alle finali del “Biella Festival” 2009, del “Musicultura Festival” 2010, del “Lennon Festival” 2010(classificandosi 3° ed ottenendo il Premio Miglior Performance), realizza 3 album: “Anime Deserte” 2009, “L’Isola dei Burattini” 2010 ed “Al circo del poeta matto” 2012 e 3 video: “L’isola dei Burattini” 2011, “Le chiavi della città”2013, “Zappo la terra” 2013; è componente stabile e fondatore del trio “Kumè” con il quale partecipa al festival “Improvviseazioni” 2012(Università della Calabria), al “Premio Nazionale delle Arti 2012”(Benevento) classificandosi 3° ed ottenendo una menzione speciale come progetto più originale, al “Concorso Musicale Europeo – Premio Paolo Serrao”2013(Filadelfia)classificandosi secondi con un punteggio di 90/100 ed a al “Jazzup New Gereration”2013(Viterbo) aggiudicandosi il primo posto nella sezione “Instrumental Revelation of the Year” ed il premio offerto dall’Est Film Festival “Best act of the year” e realizza un album: “Kumè” 2013; collabora con la compagnia teatrale “Jeu de Dames” per la quale ha composto le musiche dello spettacolo “Linee di città…profili di donna”; studia “fisarmonica jazz” presso il conservatorio di musica “S.Giacomantonio” di Cosenza.